Destinatari

Il corso si rivolge alle figure di: responsabili della manutenzione, responsabili di reparto, manutentori, conduttori di impianti, addetti all’ufficio tecnico e responsabili per la sicurezza.

Obiettivi

Il corso si propone di fornire ai partecipanti una buona conoscenza delle funzioni oleoidrauliche delle linee e macchine e di acquisire un buon livello di lettura e interpretazione degli schemi e simboli oleoidraulici. Fornirà quindi le nozioni necessarie per un’efficace gestione degli impianti e rendere efficienti gli interventi manutentivi, migliorando la capacità di ricerca guasti e di risoluzione dei problemi, applicando le norme vigenti in materia di sicurezza e di gestione degli impianti.

Il corso si propone quindi di

  • fornire le informazioni base per migliorare gli interventi manutentivi
  • formare e informare gli operatori per una moderna gestione degli impianti
  • migliorare la capacità di ricerca guasti e di risoluzione dei problemi in tempi brevi
  • dare una buona conoscenza delle funzioni oleoidrauliche delle linee e macchine
  • raggiungere un buon livello di lettura e interpretazione degli schemi e simboli oleoidraulici
  • generare innovazione sugli impianti esistenti per poi fornire indicazioni all’ ufficio tecnico
  • analizzare i rischi e attivare i miglioramenti
  • conoscere le norme fondamentali vigenti di riferimento

Particolare attenzione verrà prestata alla valutazione dei rischi secondo il Decreto Legislativo 81/2008 e sotto il profilo della Direttiva Macchine 42/2006 e si avranno come riferimenti di sicurezza relativi a sistemi e ai loro componenti la norma UNI EN 982 (oggi UNI EN ISO  4413) e la direttiva PED 97/23/CE

Il corso avrà un carattere concreto ed operativo ed i partecipanti potranno sottoporre e discutere col docente schemi e casi derivati dalla loro realtà aziendale.

Contenuti

Primo modulo

Presentazione di varie applicazioni nel campo oleoidraulico

Scelta del miglior sistema di trasmissione dell’energia

Prerogative dei sistemi oleoidraulici riferite ad altri sistemi di trasmissione

Limite tra scelte oleoidrauliche e pneumatiche

Accenni al DLgs 81/2008 in materia della sicurezza del lavoratore e dell’ambiente di lavoro

Accenni alla Direttiva Macchine 2006/42 sulla sicurezza delle macchine

Norma Europea EN 982 (oggi UNI EN ISO 4413) relativa alla sicurezza delle macchine con sistemi oleoidraulici

Fonti di rischio nei sistemi oleoidraulici: come affrontarli e ridurli

Grandezze e unità di misura fondamentali

Principi fisici; pressione, leggi e principi fondamentali

Secondo modulo

Fluidi adatti agli impianti. Rischi relativi all’incendio e alla contaminazione

Filtrazione. Tipologie di filtri. Quando e come sostituirli. La gestione dei ricambi

Unità di controllo del fluido. Quando sostituirlo.  – Livelli di contaminazione secondo le norme ISO E NAS Classe da attribuire al sistema

Serbatoi ed accessori.

Strumentazione.

La manutenzione. Pulizia dell’impianto. Pulizia del fluido.

Principi per il buon funzionamento degli impianti. Flussaggio degli impianti, le tecniche. Sparo di proiettili nelle tubazioni

Terzo modulo

Serbatoi ed accessori.

Strumentazione

La manutenzione. Come seguire uno schema oleoidraulico in campo. Raccorderia e tubi flessibili e relative normative. Rischi relativi ai tubi flessibili – Montaggi. Preparazione delle tubazioni e raccordi. Identificazione delle linee: P T S  A  B  X  Y  L

Simbologia secondo ISO 1219-1 e ISO 1219-2. Lettura di schemi

Quarto modulo

Accumulatori normativa PED 97/23/CE verifiche e controlli.

Precariche. Rischi connessi alle applicazioni

Scambiatori di calore acqua/olio e aria/olio. Rendimenti e installazione

Verifiche, controlli e ricerca dei guasti.

Monitoraggi

Controllo della temperatura degli impianti oleoidraulici

Segnali di allarme

Quinto modulo

Identificazione delle tipologie relative ai distributori ON-OFF e regolatori

Proporzionali e servo-valvole

Precauzioni all’avviamento e regolazioni

Pompe oleoidrauliche a portata fissa o variabile. Regolazioni e tarature – Pompe in circuito chiuso

Avviamenti e regolazioni

Procedura per la sostituzione del componente difettoso

Sesto modulo

Ricerca guasti. Le principali fonti di guasti

Analisi dei rischi

Sicurezza, richiami della norma EN982 oggi UNI ISO 4413.

Avviamenti, manutenzione e guasti

L’ importanza dei ricambi strategici disponibili a magazzino

Certificazione rilasciata

Attestato di partecipazione

Documenti allegati

Share:
Indietro

Iscriviti
alla
nostra
newsletter

*Campi obbligatori

Registrazione alla newsletter confermata.