Destinatari

Tutti i lavoratori impiegati in aziende in base alla classificazione di rischio (settori ATECO 2002-2007):

RISCHIO BASSO: Uffici e Servizi, Commercio, Artigianato, Turismo;
RISCHIO MEDIO: Agricoltura, Pesca, P.A., Istruzione, Trasporti, Magazzinaggio, Comunicazioni, Assistenza Sociale non Residenziale;
RISCHIO ALTO: Estrazione, Costruzioni, Industrie Alimentari, Tessili, Cuoio, Legno, Manifatturiero, Energia, Rifiuti, Raffinerie, Chimica, Sanità, Servizi Sociali Residenziali, Autoveicoli, Gomma Plastica, Carta e Stampa.

Stranieri
Nei confronti dei lavoratori stranieri i corsi dovranno essere realizzati previa verifica della comprensione e conoscenza della lingua veicolare e con modalità che assicurino la comprensione dei contenuti del corso di formazione, quali, ad esempio, la presenza di un mediatore interculturale o di un traduttore;

N.B.: I neoassunti devono essere formati entro 60 gg. dalla data di inizio rapporto di lavoro.

Obiettivi

Il corso consente di assolvere all’obbligo di formazione dei lavoratori ai sensi dell’art. 37, comma 2 del D.lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni, ed è conforme a quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011. Permette di fornire ai partecipanti gli approfondimenti necessari per conoscere i principi del Sistema di Prevenzione e Protezione adottato presso le Aziende e attraverso quali strumenti e strategie il lavoratore è chiamato ad operare per preservare lo stato di sicurezza sul luogo di lavoro.

Contenuti

Rischi infortuni, Meccanici generali, Elettrici generali, Macchine, Attrezzature, Cadute dall’alto, Rischi da esplosione, Rischi chimici, Nebbie – Oli – Fumi – Vapori – Polveri, Etichettatura, Rischi cancerogeni, Rischi biologici, Rischi fisici, Rumore, Vibrazione, Radiazioni, Microclima e illuminazione, Videoterminali, DPI Organizzazione del lavoro, Ambienti di lavoro, Stress lavoro-correlato, Movimentazione manuale carichi, Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto), Segnaletica, Emergenze, Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico, Procedure esodo e incendi, Procedure organizzative per il primo soccorso, Incidenti e infortuni mancati, Altri Rischi.
Con riferimento alla lettera b) del comma 1 e al comma 3 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/08, la formazione deve avvenire nelle occasioni di cui alle lettere a), b) e c) del comma 4 del medesimo articolo, ed avere durata minima di 4, 8 o 12 ore, in funzione dei rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda.
Tali aspetti e i rischi specifici di cui ai Titoli del D.Lgs. n. 81/08 successivi al I costituiscono oggetto della formazione.
Infine, tale formazione è soggetta alle ripetizioni periodiche previste al comma 6 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/08, con riferimento ai rischi individuati ai sensi dell’ articolo 28.

Requisiti di ammissione

Obbligo scolastico

Certificazione rilasciata

Certificato di Frequenza

Descrizione

Durata:
Rischio basso: 4 ore
Rischio medio: 8 ore
Rischio alto: 12 ore

Modalità di frequenza:
Frequenza obbligatoria

Condizioni particolari:
Sono previste anche le c.d. “condizioni particolari”, in base alle quali: “i lavoratori di aziende a prescindere dal settore di appartenenza, che non svolgano mansioni che comportino la loro presenza, anche saltuaria, nei reparti produttivi, possono frequentare i corsi individuati per il rischio basso”.

Share:
Indietro

Iscriviti
alla
nostra
newsletter

*Campi obbligatori

Registrazione alla newsletter confermata.