LAVORA CON NOI
         
 | 

Articoli

I migliori Meccatronici a Verolanuova premiati da TEXA

 

Si è conclusa la settima edizione del TEXA Diagnosis Contest, avvincente competizione nazionale dedicata ai giovani tecnici meccatronici organizzata da TEXA, con la vittoria di Graziano Pennacchio ed Omar El Kanadli del Centro di Formazione Professionale “Giuseppe Zanardelli”, sede di Verolanuova (Bs), accompagnati dal docente di Autotronica Marco Parisio.

Con questa, sono tre le vittorie consecutive, dopo le edizioni vinte nel 2013 e nel 2014, risultato mai replicato da nessun'altra scuola. All'evento partecipano 22 scuole dopo una fase preliminare di qualificazione e di selezione tra le 41 aderenti al progetto su tutto il territorio nazionale.

Risultati alla mano, come lo scorso anno, i ragazzi dello Zanardelli di Verolanuova hanno primeggiato sia nella categoria dedicata alla formazione professionale che nella classifica assoluta, distanziando di ben 14 punti l’Istituto Ferrari di Maranello, primo tra le scuole statali. Questo risultato è una prova di eccellenza e validità della formazione professionale nell’ambito del sistema scolastico italiano.

Continua a leggere collegandoti al link Campioni di Meccatronica a Verolanuova

THREE WORLDS, ONE EUROPE

promuovere la partecipazione attiva dei giovani per far conoscere l’Europa

Il progetto si è svolto presso la sede di Brescia del CFP “G. Zanardelli” insieme alla Coop LA Vela e ha visto il coinvolgimento di tre nazioni europee (Spagna, Italia e Germania) per far conoscere ai ragazzi l’Europa di oggi attraverso fatti storici recenti di Spagna, Germania e Italia, utilizzando gli strumenti della nuova comunicazione (Google Earth, sondaggi digitali, video, foto e giornalismo partecipativo) e muoversi nella storia che ha portato alla costruzione della democrazia. L’esperienza ha coinvolto circa cinquanta adolescenti delle tre nazioni e ha consentito di interiorizzare alcuni concetti e ricostruendoli in modo creativo, affinché se ne potesse comprendere il contesto e prendervi parte.

Il lavoro ha comportato alcune trasferte transazionali per consentire l’incontro dei gruppi di lavoro che hanno prodotto il sito http://3in1-project.intras.es e la rivista New Youth Times che reinterpreta la storia dal punto di vista dei giovani. I protagonisti del progetto hanno così potuto “virtualmente” partecipare al colpo di stato nel 1981 e al referendum grazie al quale la Spagna ha potuto unirsi all’Unione Europea, essere testimoni alla prima volta che le donne hanno votato in Italia nel 1948 e alle proteste che ebbero luogo nel 1968 e, in Germania, assistere alla costruzione e alla caduta del Muro di Berlino e vivere il Carnevale di Frechen.

Il modo migliore per ricordare qualcosa è viverlo, quindi il viaggio non si è fermato a Berlino ma ha previsto tappe virtuali nel corso di un anno anche a Bruxelles, Strasburgo e in Lussemburgo. Gli allievi hanno visitato la Commissione Europea e il Consiglio di Europa, il Parlamento Europeo e la Corte Suprema di Giustizia e indagato su ciò che viene fatto e deciso in ognuna di queste Istituzioni europee. Dopo questo tour europeo, microfono in mano il microfono, sono scesi in strada per sapere che cosa pensavano i cittadini a proposito dell’elezione del Parlamento Europeo, proprio in occasione del suo rinnovo con le elezioni del maggio 2014 e condividere i sistemi e gli strumenti che sostengono il sistema democratico in Spagna, Italia e Germania.

DALLA LETTONIA A CLUSANE

 

Lo scambio di buone pratiche per i futuri chef e addetti di sala

 

E’ uno scambio virtuoso quello che ci si propone oggi, 8 maggio, con quindici allievi dell'Istituto Alberghiero "Riga Technical School of Tourism and Creative Industry" di RIGA in Lettonia in visita presso la sede del CFP di Clusane per scambiarsi informazioni, punti di vista e buone pratiche per la futura professione.

 

Grazie al programma europeo Erasmus+ che ha consentito i finanziamenti e di cui la nostra organizzazione è partner per gli scambi transnazionali, gli studenti hanno effettuato 5 settimane di tirocinio, come camerieri e aiuto cuochi, in strutture alberghiere di 3, 4 e 5 stelle e nei ristoranti di Bergamo, Clusone, Limone sul Garda, Livigno e Como, apprendendo un saggio dell’arte culinaria e del servizio nella ristorazione. A tutti gli studenti è stato offerto di riproporsi per un periodo più ampio da 3 a 6 mesi, al fine di apprendere al meglio il servizio e la manipolazione dei prodotti del territorio lombardo, segnale del felice esito dell’esperienza.

 

Come ultima tappa del percorso è stata ritenuta meritevole di visita la sede del CFP di Clusane, esempio di struttura funzionale e correttamente orientata alla formazione professionale. La struttura si è messa a disposizione dando modo agli studenti lettoni di verificare di persona come vengono svolte le lezioni di pratica alla reception, in cucina e sala, dando eccellente prova di sé studenti e studentesse che interagivano in lingua inglese senza nessuna difficoltà, la Dott.ssa Claudia Gibellini coordinatrice della visita e la direttrice scolastica Prof.ssa Avalli Maddalena che con enfasi ed entusiasmo hanno evidenziato il meglio del territorio lacustre , vitivinicolo e turistico culturale della Provincia di Brescia.

 

E’ stato allestito un ricco buffet curato direttamente dai nostri allievi che hanno avuto occasione di mostrare tecniche di preparazione e stili di abbinamento, oltre che condividere le abilità e le ambizioni che formeranno la professione.

 

 

NEW TALENTED ITALIAN CHEF FOR EXPO 2015 -

Il riconoscimento va alla sede di Clusane d'Iseo.

Ad OMAR VIVIANI, già conseguita la qualifica di operatore della Ristorazione - Preparazione Pasti presso la sede di Clusane d'Iseo del C.F.P. "G. Zanardelli" col massimo dei voti (100) e per questo premiato da Regione Lombardia lo scorso 17 marzo con un voucher in denaro per sostenere esperienze di approfondimento con viaggi di studio, l'ulteriore prestigioso riconoscimento che lo inserisce nell'"Albo d'Oro" costituito su bando di Regione Lombardia per il concorso "New Talented Italian Chef for Expo 2015".

Omar ha partecipato alla sezione "Cucina" con il piatto "Tortino di polenta con cipolle saltate alla menta e agoni essicati del lago d'Iseo" riconosciuto come "eccellente valorizzazione di ingredienti "poveri" del territorio di provenienza. Preparazione semplice ma di gran risultato. Ottimo abbinamento con vino locale". 

Ha così potuto distinguersi per la creatività nella rivisitazione di ricette della tradizione, per l'originalità e la cura nella presentazione del piatto, nonché per la conoscenza e la familiarità nell'utilizzo della strumentazione e delle tecniche di preparazione. Una nuova promessa?

L’”Albo d’oro”, che costituisce una vetrina dei migliori studenti dei centri di formazione lombardi, verrà messo a disposizione dei soggetti gestori dei punti ristoro che saranno presenti in Padiglione Italia e nel sito della manifestazione Expo Milano 2015, oltre che delle associazioni di categoria del settore ristorazione e turistico-ricettivo, per favorire opportunità di esperienze nel mondo del lavoro o di potenziamento delle competenze professionali.

Le ricette presentate per la partecipazione al concorso saranno oggetto di specifica pubblicizzazione e valorizzazione, sia da parte di Regione Lombardia, sia da parte di Padiglione Italia - Expo Milano 2015, attraverso diversi strumenti di informazione e comunicazione.